primavera giardino lavori

Primavera alle porte. Quali sono il lavori da fare in giardino?

Tra la fine di febbraio e la metà di marzo, il giardino si prepara all'arrivo della primavera. Quali sono i lavori da fare e gli accorgimenti da seguire, per godere dello splendore del nostro giardino?

I trattamenti idonei

Se le foglie cadute, per alcuni tipi di piante, sono servite ad azione di protezione e concimazione per l'inverno, è ora tempo di rimuovere quelle in eccesso, e fare in modo che il giardino torni ad avere un aspetto consono alla stagione in arrivo. Con un rastrello, rimuoviamo le foglie e anche le piante infestanti che con buona probabilità saranno cresciute dove non vorremmo. Anche gli insetti cominceranno a comparire, e qualche trattamento - sempre eseguito con competenza, per evitare di danneggiare le piante o di allontanare insetti non molesti - è bene metterlo in programma. L'altra importante operazione da fare, è la valutazione della crescita del manto erboso e, eventualmente, procedere con la falciatura. 

Concimatura? E' la giusta stagione?

Avevamo già trattato in un altro articolo come effettuare il corretto lavoro di comcimazione delle piante. Controllate innanzitutto la salute del terreno, con gli strumenti appositi, e mantenetelo sempre ben idratato, anche dopo il lavoro di concimazione. 

La potatura. L'altra operazione importante.

La potatura è una operazione importante, ma anche delicata da eseguire. Innanzitutto bisogna conoscere il periodo giusto per la potatura, che varia da pianta in pianta. Generalmente si puo' dire che le piante da fiore possono essere potate (dove necessario) per favorire la crescita dei nuovi rami e quindi dei nuovi boccioli. Per altre piante, invece, è bene fare attenzione, controllando innanzitutto se la tipologia della pianta lo richiede e, se la stagione primaverile è quella idonea. Un errore di potatura puo' compromettere seriamente la salute della pianta. 

Semina e innaffiatura

Se avete intenzione di rinnovare le vostre aiuole, o anche le vostre piante in vaso, tra la fine di febbraio e marzo è certamente il periodo migliore. Scegliete con cura e secondo i vostri gusti le piante che coloreranno il vostro giardino, ed eseguite la semina seguendo le istruzioni,  solitamente indicate sul sacco dei semi o secondo indicazione del vostro fornitore di fiducia, o di un esperto. Procedete anche con l'innaffiatura, quindi. Ma fate attenzione al meteo, perchè il periodo è - come sappiamo - generalmente piovoso e, un eccesso di acqua potrebbe essere dannosa per le piante, che cedono facilmente ad esempio a manifestazioni fungine. Un esperto, inoltre, potrà consigliarvi come e quando annaffiare il vostro giardino. Una piccola sofferenza indotta alla vostra pianta per leggera mancanza d'acqua, potrebbe anche essere salutare: la pianta si adatterebbe facendo crescere le proprie radici verso il fondo del terreno, alla ricerca di maggiore umidità, diventando cosi' piu' solida e robusta. 

 

 

 

Leave your comments

Comments

  • No comments found